Acufeni nel Bimbo

TIPO: INFANTILE

Come dimostrato da numerosi studi scientifici di tipo epidemiologico l’acufene è un disturbo abbastanza diffuso e comune in ogni fascia di età, anche infantile. È molto raro che un bambino spontaneamente si lamenti di avere un acufene, e gli studi si riferiscono a bambini cui è stato espressamente chiesto se sentissero un suono dentro la testa o dentro gli orecchi. Anche molti bambini ipoacusici riferiscono acufeni, sempre se interrogati, ma raramente esso costituisce per loro un problema. È altrettanto raro che un acufene iniziato in età infantile continui in età adulta. Molto frequentemente l’acufene è presente durante gli episodi di otite media frequenti nei bambini di età compresa tra i 3 e i 7 anni.
Nella nostra esperienza alcuni casi dei bambini seguiti dal nostro Centro Acufeni erano stati sensibilizzati emotivamente al problema dalla presenza di un familiare sofferente di acufeni o a causa di involontaria emulazione.

Se un bambino lamenta un acufene è corretto rivolgersi al medico specialista per la routine audiologica di base, completa degli esami della funzionalità uditiva. Lo specialista, esclusa ogni patologia, può sicuramente dare informazioni rassicuranti sulla natura non pericolosa del sintomo e sulla sua temporaneità ed eventualmente indicare ai genitori quello che è l’approccio tecnico più adatto: la TRT adattata all’età del bambino o consigliare nei casi più critici un approccio psicologico cognitivo-comportamentale.